RICAMBI AUTO AMERICANE

Una Guida Completa Sugli Stage Tuning

Mettere a punto è un nostro diritto benedetto da Dio, e saperlo fare è un’arte raffinata. Padroneggiare le complicate arti della modifica è un must per ottenere quell’esperienza di guida personalizzata e ragazzo, adoriamo la personalizzazione. Rendere tuo un motore, tuoi pneumatici e tuo veicolo significa avere il controllo completo e la conoscenza del tuo tempo di guida. I miglioramenti possono variare dal miglioramento delle miglia per gallone alla modifica per migliorare la potenza. Quindi, da dove inizi a modificare il tuo veicolo? Impariamo prima alcuni termini generali!

Non è così semplice come si potrebbe supporre spiegare le fasi di Tuning: Stage 1, Stage 2, Stage 3 del Tuning, Stage 4 e altro ancora. Queste sottocategorie definiscono a grandi linee le diverse modifiche all’auto nel settore del tuning. Le parole sono usate dai produttori di accessori, dalle società di tuning, dalle organizzazioni di tuning e, naturalmente, dai proprietari e dai tuner stessi. Puoi leggere questa guida per imparare tutto quello che c’è da sapere sulle fasi.

Quali sono le fasi di messa a punto nella personalizzazione dell’auto?

Una fase è un gruppo di miglioramenti assemblati in un tutto. Una fase rappresenta quanto hai progredito con le fasi di messa a punto della tua auto, come potresti prevedere. Le accordature dello Stage 2 sono più raffinate delle accordature della fase 1. La difficoltà deriva dal fatto che ogni “fase” potrebbe significare cose diverse per veicoli diversi e persino sintonizzatori diversi.

La messa a punto dello Stage 3 su un’Audi turbocompressa può differire in modo significativo dalla messa a punto dello Stage 3 su una Skoda, a seconda del tuner. Ancora peggio, ciò che un tuner definisce come messa a punto di Stage 3 potrebbe non essere ciò che fa un altro tuner che lavora sulla stessa macchina. Ma ci sono alcuni principi guida.

Stage 1 = messa a punto del chip / tuning box

Nella fase per principianti, non è necessario eseguire alcuna pianificazione dettagliata per la coerenza delle modifiche con il proprio veicolo.

Stage 2 = downpipe, intercooler, filtro dell’aria sportivo, possibilmente aggiornamento turbocompressore/kit compressore aggiornato

Dove le cose iniziano a diventare reali. La pianificazione che include le prestazioni di serie della tua auto e le prestazioni successive alla messa a punto devono essere annotate attentamente per andare oltre questa fase.

Stage 3 = rinforzo del motore, sistema di scarico completo, aspirazione/flusso d’aria modificati

Praticamente ti stai preparando per la pista. Documenti che sembrano rapporti di esperienze scientifiche e la raccolta di materiali ad alto costo è vitale.

Stage 4 e oltre = unità di controllo del motore personalizzata, iniezione di protossido di azoto, conversione del metanolo, aumento della cilindrata, motore della cassa

A questo punto, stai chiedendo parti aftermarket create su misura e prodotti che migliorano le prestazioni che sono specificamente progettati per la tua marca e modello specifici. La pianificazione con le melodie già implementate del tuo veicolo è un must per ottenere il 100% dal tuo veicolo.

Cosa includono le fasi di messa a punto dell’auto?

Di solito esistono diversi Stage di messa a punto per differenziare i tipi di modifica. Decidendo in quale fase ti trovi, puoi definire le tue esigenze e aggiungerne altre prima di passare a un tipo di modifica più impegnativo. Ad esempio, nel primo Stage, non avrai bisogno di pastiglie dei freni più robuste perché non ci sono aumenti considerevoli di HP che le richiederebbero. Ma se sei già alla messa a punto dello Stage 3 e non hai aggiunto un intercooler, un aumento del volume sul tuo turbo potrebbe rovinarlo.

Poiché gli stage a volte spiegano solo le diverse opzioni di tuning, è impossibile distinguere in modo coerente le varie fasi di miglioramento delle prestazioni. Ma il differenziale può essere ragionevolmente approssimato. Sebbene ogni produttore, officina di elaborazione professionale e tuner possa avere una giustificazione diversa per la messa a punto di Stage 1, Stage 2 o Stage 3, il risultato finale è lo stesso ed in genere si assomigliano l’un l’altro. Esaminiamo quindi più in dettaglio le caratteristiche tipiche di ciascuna fase.

STAGE 1

Per quanto complicato sia l’argomento, la messa a punto dello Stage 1 è l’inizio e il primo livello di programmazione (chiptuning, tuning box, plug-and-play). Il software è stato creato per un’auto nuova di zecca su un telaio di serie. Il più delle volte, a questo punto non si sa ancora quanto il veicolo e i suoi componenti possano sostenere. Di conseguenza, l’aumento delle prestazioni si verifica solo in passaggi incrementali, continuando fino al raggiungimento del livello desiderato di prestazioni e carico. È progettato per adattarsi a un’auto con componenti di serie e senza aggiunte aftermarket.

Pedal Commander, essendo un tuner plug-and-play, prende il suo posto nello Stage 1, ma l’aggiornamento delle prestazioni che fornisce lo fa salire nell’elenco delle fasi di tuning. Pedal Commander fornisce la facilità e la semplicità di livello principiante del primo stage, la coerenza con il piano hardware del secondo stage e l’aspetto dell’individualità di ogni veicolo e delle sue esigenze del terzo stage. In ogni Stage, Pedal Commander ti dà la spinta che desideri in modo ottimizzabile. Il grande lato di Pedal Commander è però la libertà che offre. Non avrai bisogno di alcuna pianificazione estrema sul consumo di carburante in modalità ECO di Pedal Commander!

Inoltre, lo stage 1+ può essere progettato per utilizzare carburanti superiori, come miscele E85 o carburanti da corsa. Queste alternative di preparazini in genere non richiedono ulteriori modifiche, come le preparazioni fondamentali dello Stage 1. Un migliore rifornimento e alcuni semplici bulloni possono aiutarti a ottenere più potenza.

STAGE 2

Miglioramenti hardware come intercooler più grandi, downpipes o modifiche di aspirazione/scarico sono generalmente incluse nello Stage 2. Durante le regolazioni dello Stage 2, anche l’Intercooler verrà aggiornato o sostituito (se disponibile). Anche le misure di conversione cambiano a seconda del tipo di veicolo. Una personalizzazione del software simile (Stage1) avviene una volta avvenuta la sostituzione dell’hardware. In questa situazione, la componente del carburante è altrettanto cruciale.

Non abbiamo raggiunto il punto in cui possiamo aggiornare il turbo di fabbrica o i compressori o aggiungere l’induzione forzata. Prima di procedere a modifiche più sostanziali e costose, lo Stage 2 è in genere quella in cui si cerca di massimizzare la potenza e le prestazioni.

Poiché di solito ci può essere un’ampia variazione nella preparazione e nelle modifiche dello Stage 2, può lasciare un po’ perplessi. Con una messa a punto del chip, aspirazione e testate, motori specifici potrebbero essere classificati come Stage 2. Un altro potrebbe ancora essere Stage 2, ma con ancora più modifiche, come pompe del carburante e iniettori aggiornati, camme, collettori di aspirazione e camme.

STAGE 3

Il preparatore lavora con il problema ancora più intensamente, a partire dallo Stage 3 di preparazione o superiore. Ora è interessato ad aggiornamenti come il rafforzamento del motore con pistoni e bielle forgiati, una frizione più robusta, una trasmissione più potente, un albero motore su misura e molti altri. Inoltre, la messa a punto dello Stage 3 include spesso un sistema di scarico sportivo appositamente progettato per l’auto. Tuttavia, totalmente dalla parte anteriore a quella posteriore, non solo sotto forma di alcuni silenziatori posteriori. Un catalizzatore sportivo è la soluzione migliore. Una frizione da corsa, turbocompressori più grandi, intercooler, pompe del carburante, iniettori, valvole di scarico e di aspirazione, molle, sensori di pressione assoluta del collettore (MAP), sensori di flusso d’aria più estesi (MAF) e iniettori di carburante sono alcuni esempi di parti aggiuntive.

La maggior parte delle persone concorda sul fatto che la preparazione dello Stage 3 è quella su cui investire per la pista. Può essere incredibilmente costoso, motivo per cui, oltre a tutti i miglioramenti dello Stage 2, in genere comporta l’aggiornamento dell’intercooler, della testata del cilindro e delle valvole di aspirazione, della guarnizione della testata e delle candele. Un’auto dovrà essere allestita su una strada scorrevole per questo passaggio per ottimizzare il carburante e i tempi e correggere le emissioni di scarico. Anche il turbo di serie di un’auto può essere aggiornato a questo punto, anche se si consiglia di salvarlo per l’ultima modifica per completare la messa a punto del veicolo.

STAGE 4 ED OLTRE

Dopo lo Stage 3, le capacità del preparatore sono spesso determinate da ciò di cui sono soddisfatti. Ma lo Stage 3+ è la ciliegina sulla torta, ovviamente. La fase successiva sarebbe lo Stage 4, che prevede la produzione e la messa a punto completamente personalizzata. Dopo l’hardware deve essere installata una soluzione software adeguata al progetto. I veicoli con Stage 4 occasionalmente hanno anche motori nuovi di zecca. Potrebbero anche avere un’iniezione di metanolo o protossido di azoto in un componente di controllo del motore appositamente progettato. Le gare di resistenza e l’uso professionale in pista sono gli usi principali per i veicoli con aggiornamenti delle prestazioni Stage 4 o superiori sotto il cofano.

Come scegliere le migliori mods nelle fasi di ottimizzazione?

Una lista che chiedi e una checklist che riceverai! Dal momento che ci sono molti mumbo jumbo a cui prestare attenzione, ci deve essere una linea guida da seguire sulle fasi di messa a punto, giusto? Non proprio. Sei libero di provare e fallire e osservare cosa succede. Ricorda che brucia alcune tasche, però.

Ad esempio, al di sopra della fase 2, è necessaria una frizione migliorata e, a seconda della potenza di cui è capace il cambio di serie, potrebbe essere necessario anche un cambio potenziato. Pro bar e coil over possono essere installati in qualsiasi punto per migliorare il controllo e la manovrabilità di un veicolo. Tuttavia, la maggior parte dei conducenti lo farà entro la fase 2. Dischi e pastiglie dei freni più robusti sono fattori cruciali da tenere in considerazione per ogni livello di messa a punto per garantire la potenza frenante della tua auto.

Le caratteristiche principali delle accordature Stage 1 includono:

  • Semplici modifiche standard (Plug-and-play, OBD2 e piggyback)
  • Aspirazione/Filtro
  • La valvola di scarico
  • Ulteriori modifiche minori

Caratteristiche principali delle comuni mod Stage 2 o Stage 2+:

  • Semplice Fase 1 Modifica +
  • Modifiche che aggiungono più potenza;
  • Camme
  • Puleggia per un compressore
  • Collettore e downpipe
  • Corpo farfallato
  • Collettore di aspirazione
  • Condotti di carico, ingressi e uscite
  • Un sistema di alimentazione migliorato
  • Modifiche al raffreddamento
  • Fasatura dell’iniezione di carburante

Caratteristiche principali delle comuni mod Stage 3:

  • Aggiornamenti del compressore o del turbo
  • Aggiunta di induzione forzata
  • Ampie modifiche al sistema di alimentazione
  • Motore preparato (bielle, pistoni, cuscinetti, ecc.)
  • Aggiornamenti testa/valvole (valvole, punterie, molle, ecc.)
  • Altre mod di supporto
  • Freni, sospensioni, differenziale
  • Ruote e pneumatici
  • Aggiornamenti del sistema di raffreddamento
This site uses cookies to offer you a better browsing experience. By browsing this website, you agree to our use of cookies.